Laura Orvieto

Di antica famiglia milanese, fin da ragazzina ha amato studiare e leggere, incoraggiata dalla sua governante scozzese e da un’insegnante delle Scuole Normali di Milano accanto alla quale più avanti inziò a frequentare le istituzioni Casa e famiglia, primi tentativi di doposcuola milanesi. Lì cominciò a stare con i bambini e a inventare per loro le sue mitiche storie.

Dopo il matrimonio con Angiolo Orvieto si trasferì a Firenze, dove i fratelli Orvieto avevano fondato la rivista Il Marzocco. Laura collaborò alla rivista e dal 1911 ebbe inizio la “serie” di ispirazione mitologica: le Storie della storia del mondo, tradotte in moltissime lingue e ancora oggi ristampate. Poco prima della Seconda Guerra Mondiale la famiglia subì le persecuzioni razziali e fuggì. Si salvò dalle deportazioni rifugiandosi in un ricovero di preti nel Mugello. Negli anni 1945-47 ha diretto La settimana dei ragazzi. A suo nome è intitolato uno dei più prestigiosi premi per la letteratura per l’infanzia.

Condividi