Niko Romito

Nato a Castel di Sangro (L'Aquila), classe 1974, dopo aver vissuto a Roma per dieci anni Niko decide di tornare nel paese d'origine e di prendere la redini della trattoria di famiglia insieme alla sorella Cristiana. Da allora è una scalata fino alle tre stelle Michelin, raggiunte nel novembre 2013 con il Reale, nel monastero cinquecentesco di Casadonna, ristorante ma anche albergo e scuola di alta cucina per aspiranti chef. "Talento naturale fuori dalla norma", come lo definì Carlo Petrini, oggi i suoi piatti hanno ancora una forte matrice locale ma sono il frutto di una ricerca della perfezione per cui Niko e il suo giovanissimo staff sperimentano tecniche modernissime di estrazione o di cottura fino a trovare nuovi sapori.

Condividi