Narrativa

Day Hospital

Valerio Evangelisti

«Trovo paradossale la mia situazione. Ho avuto salva la vita, per ora, ma non la qualità della vita. Perché non sono stato messo in guardia? Il mio medico di base – a parte scambiarmi con Bukowski – è molto lucido in merito. Si va per specializzazioni. Una volta dimessomi dal Day Hospital con successo, gli oncologi-ematologi ritengono esaurito il loro compito. La palla pas­sa ad altri colleghi. Dovranno essere loro a provvedere alle cure per riparare le conseguenze delle cure originarie.
Ok, si tira avanti come si può. Gli specialisti fanno del loro meglio, ma nessuno ha una soluzione miracolosa. Né io la pretendo. Sono un po’ zoppo eppure vivo. Cos’altro dovrei esi­gere? A essere onesti mi manca principalmente la possibilità di viaggiare, se non con la fantasia. Quella, il linfoma non l’ha sfiorata.»
112 pagine
Disponibile anche: eBook

Il diario lucido, asciutto, essenziale, di una malattia terribile e della sua sconfitta.

Si possono raccontare la paura e il dolore? Si possono testimoniare per sé e per gli altri le esperienze che riguardano il limite della vita, la malattia e la terra di nessuno che si abita quando si è sospesi a un filo fragile, a un destino incerto, precario?
Un controllo dal dentista segna l’inizio di un tunnel nero come la pece che porta dritto alla scoperta di un linfoma non Hodgkin di tipo B a grandi cellule aggressivo che sconvolge la vita di Valerio Evangelisti, uno degli scrittori più noti e amati dei nostri anni. È il dicembre 2009 quando l’autore comincia un calvario di esami e poi di sedute di chemioterapia che vengono restituiti sulla pagina con ironia, senza dolorismi. Con minuzia di dettagli il narratore-protagonista documenta fatti e persone del reparto di oncologia, offre annotazioni di vita quotidiana a Bologna con l’insorgere delle difficoltà per gli effetti secondari dei farmaci, racconta le ricerche su internet, la salvifica «birroterapia», gli amici veri che sanno quando esserci, quelli troppo invadenti o troppo assenti, le pic­cole (ri)conquiste, il ricordo della morte del padre, e la scrittura notturna che alla fine medica e guarisce. Tra il 2010 e il 2012 vedono la luce Rex Tremendae Maiestatis, ultimo libro della saga dell’inquisitore
Ey­me­rich, One Big Union e Cartagena. Gli ultimi della Tortuga.
In Day Hospital l’autore dà conto di tut­to questo con distillata saggezza, da “en­­tomologo sensibile”, quasi a volere rico­struire da un’esperienza al limite un di­­verso ed es­senziale modo di stare al mondo, una più matura ac­cettazione della vita.  

Il sito personale di Valerio Evangelisti è www.eymerich.com

Valerio Evangelisti è fondatore e direttore editoriale della notissima e-zine letteraria Carmilla www.carmillaonline.com

Rassegna stampa

L'Unità

Tuttolibri - La Stampa

La Lettura - Corriere della Sera

il Giornale

Domenica - Il Sole 24 Ore

la Repubblica Firenze

Dicono del libro

Valerio Evangelisti, il nostro migliore autore di fantascienza, ha scritto un diario della sua malattia che somiglia a un esercizio spirituale dell'antichità Filippo La Porta, "la Domenica - Il Sole 24 Ore" Evangelisti non chiede di essere compatito e alla fine il suo resoconto trasmette serenità Michele Bocci, "la Repubblica Firenze" E' il punto di svolta della vita, il luogo di "soglia" irreversibile (accentuato da una prosa rigorosa e scandita) che insegna, tuttavia, una sua lezione di umanità Ida Bozzi, "la Lettura - Corriere della Sera" Evangelisti fa avanzare il suo diario attraverso un doppio movimento: parti di cronaca personale in tondo e riflessioni in corsivo Marco Belpoliti, "TuttoLibri - La Stampa" Evangelisti non chiede di essere compatito e alla fine il suo resoconto trasmette serenità Michele Bocci, "la Repubblica Firenze"
Condividi
  • Editore: Giunti
  • Collana: Scrittori Giunti
  • Dimensione: 14x21.5cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788809777965
  • Data di pubblicazione: 2013
  • Prima edizione: aprile 2013
L'autore
Valerio Evangelisti Valerio Evangelisti

Valerio Evangelisti (Bologna, 1952). Nel 1994 è uscito il suo primo romanzo, Nicolas Eymerich, inquisitore (Premio Urania). Sono seguiti, per Mon­dadori, tutti i romanzi del ciclo di Eyme­rich, e altri, tra cui ricordiamo: Il mistero dell’inquisitore Eymerich (1996), Il...