Mystery e thrillerNarrativa

Osservatore oscuro

Barbara Baraldi

C’era un uomo, in corridoio, fermo a un passo dalla soglia. Aurora avvertì una piccola scossa elettrica alla base del capo, che si scaricò con un brivido lungo il corpo, attraverso la spina dorsale, fino alla punta dei piedi. Il volto dell’uomo era completamente in ombra, ma non le serviva una fonte di luce per riconoscerlo. Aurora sapeva già chi era.
528 pagine

"Molti enigmi in questo nuovo, appassionante thriller: come si può tracciare il profilo psicologico di un soggetto che sfugge a ogni regola comportamentale? E chi è la misteriosa bambina che si presenta alla stazione di polizia ma che, ignorata dai funzionari, scompare nel nulla?

''L'osservatore oscuro'' è l'alter ego negativo che ci portiamo dentro, quello che ci dice che non ce la faremo, quello che alimenta le nostre paranoie, gli incubi peggiori...
Per Aurora Scalviati, giovane profiler della polizia di Sparvara, i colleghi Bruno Colasanti, Tom Carelli e Silvia Sassi sono diventati la famiglia che non ha mai avuto. Ma tutto è destinato a cambiare con il ritrovamento, alla Certosa di Bologna, del cadavere di un uomo senza nome né documenti di riconoscimento. Gli unici indizi sono la bocca cucita, il corpo martoriato da un'antica, feroce tortura e un tatuaggio sul petto con il nome di Aurora, eseguito postmortem.
Sospettata di essere coinvolta nell'omicidio e interrogata senza sosta, Aurora deve scontrarsi non solo con la diffidenza dei superiori, ma anche con quella dei suoi più stretti collaboratori. Persino il suo rapporto con Bruno viene messo a dura prova. Il poliziotto, avvilito per le complicazioni del suo rapporto con Aurora, si è fatto coinvolgere, sotto falso nome, in un giro di corse clandestine in cui bazzicano neonazisti e membri della malavita organizzata. Tom e Silvia, invece, sono troppo impegnati con i loro nuovi incarichi, l'uno presso la polizia postale e l'altra con l'accorpamento dei forestali con i carabinieri.
Ognuno di loro, però, non sa di essere diventato il bersaglio di un serial killer che ha intenzione di uccidere uno per uno le persone più vicine ad Aurora. La sua rete di morte, gravata di minacciose simbologie nordiche che affondano nei più sanguinosi riti vichinghi, si stringe fino a raggiungere il collo di Isaak Stoner, il maestro di Aurora, il suo padre spirituale. Valraven è il nome in codice dell'assassino, il corvo sovrannaturale che per le antiche popolazioni scandinave divorava i corpi dei morti sul campo di battaglia.
Solo una ragazza ferita e sofferente come Aurora Scalviati può raccogliere questa sfida. Lei e i fantasmi che la scortano e che, ancora una volta, si dimostreranno terribilmente reali...

Dicono del libro

L’infinito numero di colpi di scena, di cambi di prospettiva, di cliffhanger, di dettagli sconvolgenti che Baraldi mette in fila sono da scrittore di razza e catturano il lettore scaraventandolo in una corsa contro il tempo dalla quale, c’è da giurarci, non vorrà più uscire. Matteo Strukul - Tuttolibri (La Stampa) Bellissimo thriller, a tratti anche commovente, che si sviluppa sempre fra realtà e sogno, conscio e inconscio, al termine del quale (forse) Aurora riuscirà a fare i conti con il proprio vissuto e a riappacificarsi, almeno parzialmente, con se stessa e la vita di tutti i giorni. Avevo altamente raccomandato Aurora nel buio… non posso che rinnovare, ancora più convinto, il consiglio per Osservatore Oscuro. Gian Luca A. Lamborizio, Milano nera Leggere questo thriller è trovarsi in una sorta di montagna russa emozionale in presa diretta. Sulla pelle, Aurora, ci fa provare la paura, la forza, la fragilità, l’amore, l’amicizia. Thrillernord.it Un thriller ad altissima tensione scritto magnificamente: mozzafiato. Gabriele Ottaviani, Convenzionali Un ottimo thriller psicologico che si nutre delle paure profonde e inconfessabili degli uomini, che si muove sul confine che separa la normalità e la paranoia, che fa abbracciare luci e ombre. [...] La scrittura è rotonda, piena, non lascia tregua, è un crescendo di pathos che culmina in un finale imprevedibile, e Aurora Scalviati è, a mio parere, uno dei personaggi femminili più riusciti nel panorama della narrativa italiana degli ultimi tempi. Eva Massari, Foreva.it Un thriller che mi ha tenuta incollata alle pagine senza darmi tregua, facendomi divorare un capitolo dopo l’altro. Azzurra Sichera
Condividi
  • Editore: Giunti
  • Collana: M
  • Dimensione: 15x21.5cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788809862791
  • Data di pubblicazione: 2018
  • Prima edizione: marzo 2018
L'autore
Barbara Baraldi Barbara Baraldi

Barbara Baraldi originaria della Bassa Emiliana, è autrice di thriller, romanzi per ragazzi e sceneggiature di fumetti, tra cui la serie «Dylan Dog». Il suo esordio nella letteratura poliziesca avviene sulle pagine de «Il Giallo Mondadori» con La bambola...

  • Aurora nel buio