Copertina Slow Days, Fast Company
€ 14.45
17.00-15%
NovitàNarrativa

Slow Days, Fast Company

Il mondo, la carne, L.A.

Eve Babitz

208 pagine

Ha avuto come padrino Igor' Stravinskij. A vent'anni è stata fotografata in modo spettacolare mentre giocava a scacchi nuda con Marcel Duchamp. Ha disegnato copertine di celebri dischi. E' una straordinaria tessitrice di pettegolezzi. E' una scrittrice capace di evocare luci pittoriche in due frasi, di costruire paesaggi e distruggere persone con la stessa grazia fulminante. In questo memoir narrativo Eve Babitz racconta, anzi, canta la Los Angeles degli anni settanta: le autostrade, lo smog, le palme, i tramonti, l'alcol, la droga, gli amanti; e ancora, il cinema, l'arte, le amiche, gli attori, tutto un mondo che da questa parte dell'oceano abbiamo immaginato e sognato a nostro rischio e pericolo. E lo fa con un misto di disincanto, pudore e incontrollata passione, con una lingua diretta, scabra e scintillante come un tramonto nel deserto. ''Mi è diventato chiaro che la bellezza non c'entra niente con la moda, che il sesso è arte, e cos'altro... la speranza è l'ultima a morire. Io amo la pioggia.'' Ma soprattutto, sopra ogni cosa, Eve Babitz ama perdutamente L.A., e la lascia amare anche a noi. (Ad ogni buon conto, quando non c'è l'amore resta sempre Virginia Woolf.)
Titolo originale: ''Slow Days, Fast Company'' (1974, 1976, 1977).

Condividi
  • Editore: Bompiani
  • Collana: Letteraria straniera
  • Traduttore: Lo Porto,Tiziana
  • Autore introduzione: Specktor,Matthew
  • Copertina: Brossura con sovraccoperta
  • Dimensione: 15x21cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788845293665
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Prima edizione: ottobre 2017