Ragazzi

Un posto sicuro

I giorni dell'olocausto. Le deportazioni. Una storia vera.

Kathy Kacer

Edith non riusciva a dire una parola, non c'era niente da dire. Si sciolse in lacrime tra le braccia della madre. Aveva capito perchè Mutti la stava lasciando, ma le si spezzava comunque il cuore. Alla fine, Mutti si liberò delicatamente dall'abbraccio e guardò Edith nel profondo degli occhi. "Ricorda chi sei" le disse. E poi se ne andò.
A partire dai 10 anni
192 pagine

La vera storia di Edith, preservata dagli orrori della guerra grazie ai cittadini di Moissac che, rischiando la vita, salvarono centinaia di bambini ebrei.

Che cosa succederebbe se all'improvviso la tua città si trasformasse in un luogo ostile, dove tutti cercano di farti del male? Chiedilo a Edith Schwalb. Chiedile di quando, nel 1939, dovette scappare con la sua famiglia dall'Austria da poco annessa al Terzo Reich. Aveva sette anni, ma si ricorda tutto quanto. E racconta, come se fosse un'avventura, di questa corsa verso la speranza, fatta di fughe, amicizie, separazioni e ricongiungimenti. Nelle ultime pagine del libro alcune foto in bianco e nero completano la ricostruzione della storia.

Condividi
  • Editore: Giunti Junior
  • Collana: GRU
  • Traduttore: Duccio Viani
  • Dimensione: 13x19.5cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788809062849
  • Data di pubblicazione: 2011
  • Prima edizione: gennaio 2009
L'autore
Kathy Kacer Kathy Kacer

Kathy Kacer, nata a Toronto, è figlia di sopravvissuti all’Olocausto. Ha dedicato buona parte della sua attività letteraria a questo argomento, sia con romanzi di fiction storica sia con raccolte di testimonianze e storie realmente accadute. I suoi libri...