Copertina La rosa dei Barbera
€ 16.15
19.00-15%
SaggisticaStoria

La rosa dei Barbera

Editori a Firenze dal Risorgimento ai Codici di Leonardo

Milva Maria Cappellini, Aldo Cecconi, Paolo Fabrizio Iacuzzi

288 + 32 di tav. pagine

La casa editrice Barbèra è stata fondata da Gaspero Barbèra a Firenze nel 1854 e acquistata da Renato Giunti negli anni sessanta del Novecento. Ha come marchio la rosa e l'ape col motto ''non bramo altr'esca'', tratto da un verso di Petrarca: l'ape come instancabile vocazione al servizio del lettore, la rosa come emblema di grande eleganza. ''Piemontese, fiorentino: italiano!'': così Cavour appellò Gaspero, patriota e capitano d'industria self made man, talent scout dal gran fiuto con l'occhio sempre puntato all'Europa. Dal Risorgimento all'Unità d'Italia, dai difficili anni del Fascismo alla Repubblica nata dalla Resistenza, dagli anni del boom economico ad oggi: gli editori che si sono succeduti hanno dato la loro ben precisa impronta, fra tradizione e innovazione, fra vocazione letteraria e passione per la divulgazione storica e scientifica, fra promozione dei classici anche per le scuole e le grandi imprese editoriali di Galileo e Leonardo.

È possibile consultare anche la bibliografia degli scritti di Piero Barbèra Un maestro del libro.

Rassegna stampa

Il Sole 24 Ore

Il Corriere Fiorentino

La Repubblica - Firenze

La Nazione - Firenze

Liberal

Biblioteche Oggi

Condividi
  • Editore: Giunti
  • Collana: Saggi Giunti - Storia
  • Curatore: Carla Ida Salviati
  • Copertina: Cartonato con sovraccoperta
  • Dimensione: 15.5x22.5cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788809770874
  • Data di pubblicazione: 2012
  • Prima edizione: settembre 2012