Copertina La guerra non ha un volto di donna
€ 11.05
13.00-15%
NovitàSaggisticaStoria

La guerra non ha un volto di donna

L'epopea delle donne sovietiche nella Seconda Guerra Mondiale

Svjatlana Aleksievič

464 pagine

Se la guerra la raccontano le donne; se a farla raccontare è Svetlana Aleksievič; se le sue interlocutrici avevano in gran parte diciotto o diciannove anni quando sono corse al fronte per difendere la patria e gli ideali della loro giovinezza contro uno spietato aggressore, allora nasce un libro come questo. 22 giugno 1941: l'uragano che Hitler ha scatenato verso Est comporta per l'URSS la perdita di milioni di uomini e di vasti territori e il nemico arriva presto alle porte di Mosca. Centinaia di migliaia di donne vanno a integrare i vuoti di effettivi e alla fine saranno un milione: infermiere, radiotelegrafiste, cuciniere, ma anche soldati di fanteria, addette alla contraerea e carriste, genieri sminatori, aviatrici, tiratrici scelte. Attraverso un lavoro di anni e centinaia di conversazioni e interviste, l'autrice ha ricostruito il volto della guerra al femminile, che ''ha i propri colori, odori, una sua interpretazione dei fatti ed estensione dei sentimenti e anche parole sue''.

Condividi
  • Editore: Bompiani
  • Collana: Tascabili Saggistica
  • Traduttore: Rapetti,Sergio|Bonora,Paolo Maria
  • Copertina: Brossura
  • Dimensione: 13x19.8cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788845293924
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Prima edizione: luglio 2017