News

Addio all'editore Andrea Dami

Si è spento a Milano, sabato 26 maggio, Andrea Dami, l’editore e autore per ragazzi, inventore di un gran numero di serie, titoli, libri e libri – gioco, ideatore di fiabe amatissime da mamme e bambini. Era erede del marchio – icona Dami, fondato dal padre Piero nel 1960, che aveva lavorato a fianco di alcuni grandi della matita, da Hugo Pratt a Dino Battaglia. Andrea Dami era malato da qualche tempo.

Capace di una visione editoriale autenticamente internazionale (a lui si deve la fondazione della Dami International), ancora al timone di un marchio pure acquistato da tempo dal gruppo Giunti, Andrea Dami era riuscito nell’impresa di vendere, in oltre settanta Paesi, un catalogo di oltre seicento titoli che vanta diversi best seller di chiara fama tra cui spiccano, tra l’altro, tutte le avventure di Topo Tip. Attenzione al formato, innovazione nella scelta, capacità di coniugare contenuti tradizionali a format avanzatissimi erano le sue caratteristiche di editore da tutti apprezzato e rispettato.

La scomparsa di Dami, peraltro, segue solo di qualche giorno quella di Tony Wolf, al secolo Antonio Lupatelli, autore di un gran numero di titoli di grande successo per i tipi di Dami editore, con cui si era instaurata una più che ventennale collaborazione.

Le esequie si sono tenute questa mattina, lunedì 28 maggio, a Milano, nella Basilica di San Francesco di Paola.
 

Condividi