Antonio Scurati conquista il Premio Strega 2019

Pronosticato e confermato: Antonio Scurati ha vinto la 73° edizione de Il Premio Strega conquistando, con il suo “M. Il figlio del secolo”, ben 228 voti e staccando di 101 punti “Il rumore del mondo” di Benedetta Cibrario.

Il commento/dedica a caldo dell’autore è forte e toccante: “Dedico la vittoria ai nostri nonni e ai nostri padri, che furono prima sedotti e poi oppressi dal Fascismo, soprattutto quelli che tra loro trovarono il coraggio di combatterlo armi alla mano. Vorrei dedicare il premio anche ai nostri figli, con l'auspicio che non debbano tornare a vivere quello che abbiamo vissuto cent'anni fa.”


Congratulazioni ad Antonio Scurati e grazie per averci regalato un romanzo sulle origini del Fascismo raccontato attraverso Benito Mussolini: il figlio di un secolo che ci ha resi quello che siamo.
Il romanzo che l’Italia aspettava da decenni. Un capolavoro.” (cit. R. Saviano)

 

Puoi trovare l'audiolibro in versione completa su https://www.storytel.com/it/it/books/769816-M-Il-figlio-del-secolo

M. Il figlio del secolo

Antonio Scurati

M. Il figlio del secolo

Bompiani

Antonio Scurati

M. Il figlio del secolo

Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei ''puri'', i più fessi e i più feroci. Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come ''intelli...
Continua a leggere

Antonio Scurati

Antonio Scurati è nato a Napoli nel 1969, è cresciuto tra Venezia e Ravello e vive a Milano. Docente di letterature comparate e di creative writing all’Università IULM, editorialista del Corriere della Sera, ha vinto i principali premi letterari italiani. Esordisce nel 2002 con Il rumore sordo della battaglia, poi pubblica nel 2005 Il sopravvissuto (Premio Campiello) e negli anni seguenti Una storia romantica (Premio SuperMondello), Il bambino che sognava la fine del mondo (2009), La seconda mezzanotte (2011), Il padre infedele (2013), Il tempo migliore della nostra vita (Premio Viareggio- Rèpaci e Premio Selezione Campiello). Del 2006 è il saggio La letteratura dell’inesperienza, seguito da altri studi. Scurati è con-direttore scientifico del Master in Arti del Racconto. Del 2018 è M. Il figlio del secolo, primo romanzo di una tetralogia dedicata al fascismo e a Benito Mussolini: in vetta alle classifiche per due anni consecutivi, vincitore del Premio Strega 2019, è in corso di traduzione in quaranta paesi e diventerà una serie televisiva.

www.antonioscurati.com

Continua a leggere