Guido Conti

è parmigiano, ha pubblicato antologie di racconti come Il coccodrillo sull’altare (Guanda 1998, Premio Chiara); tra i suoi romanzi, I cieli di vetro (Guanda 1999, Premio Selezione Campiello), Il tramonto sulla pianura (Guanda 2005), e Le mille bocche della nostra sete (Mondadori 2010) tradotto in Olanda e Spagna. Ha curato la raccolta degli scritti di Cesare Zavattini, Dite la vostra (Guanda 2002), ha scritto Giovannino Guareschi, biografia di uno scrittore, (Rizzoli 2008, Premio Hemingway per la critica) e come saggista ha pubblicato Cesare Zavattini a Milano. Letteratura, rotocalchi, radio, fotografia, editoria, fumetti, cinema, pittura (Libreria Ticinum 2019). Per i ragazzi ha scritto e illustrato la saga della cicogna Nilou: Il volo felice della cicogna Nilou, (Rizzoli 2015), Nilou e i giorni meravigliosi dell’Africa (Rizzoli 2015) e Nilou e le avventure del coraggioso Hadì, (Libreria Ticinum 2018) tradotti in Corea del Sud, Grecia, Spagna, Austria e Cina; e la favola ecologica tratta da una storia vera Un giorno tornerò da te, (Libreria Ticinum 2020). Per Parma Capitale della Cultura 2020-2021 ha pubblicato La città d’oro, Parma e la letteratura, 1200-2020, (Libreria Ticinum 2020). Per Giunti è uscito nel 2018 il romanzo Quando il cielo era il mare e le nuvole balene.