Guido Piovene

Guido Piovene (1907-1974) Giornalista, scrittore e intellettuale di primo piano nell’Italia del secondo dopoguerra, entrò a far parte del “Corriere della Sera”, passò poi a “La Stampa”, della quale fu collaboratore fino alla fondazione con Indro Montanelli del quotidiano milanese “il Giornale” (1974). La sua opera, che spazia dalla corrispondenza e dai servizi di giornalismo d’alto livello alle pagine di viaggio e di riflessione, al racconto, al romanzo, è quella di un saggista formatosi tra cattolicesimo e illuminismo, aperto alle suggestioni del freudismo e dell’esistenzialismo e all’esplorazione delle passioni e dei vizi umani. Tra le sue opere ricordiamo, accanto ai due volumi dei "Saggi" (1986), i notevoli libri di reportage, di viaggio e di costume, il discusso "La coda di paglia" (1962) e i due "Meridiani" dedicati alle opere narrative (1976-2013). Nel catalogo Bompiani sono disponibili "Lettere di una novizia", "Le stelle fredde", "Processo dell’Islam alla civiltà occidentale" e "Le furie".