A colpi di machete. Parlano gli esecutori del genocidio in Ruanda
A colpi di machete. Parlano gli esecutori del genocidio in Ruanda

Jean Hatzfeld

A colpi di machete. Parlano gli esecutori del genocidio in Ruanda

'Quello che è accaduto in Ruanda va oltre l'umana immaginazione, e i responsabili sono esseri umani, centinaia di migliaia di persone normali, e non assassini di professione. Sullo sfondo di una costante riflessione sulla Shoah e gli altri genocidi moderni, Hatzfeld ha raccolto una serie di confessioni uniche che costringono a confrontarci con l'impensabile, con l'inimmaginabile. Non si tratta di...
Continua a leggere
Acquista su Amazon con i nostri punti Giunti al Punto oppure acquista su: Prezzo: € 11,90
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili Saggistica
Copertina:
Pagine:
Dimensione:
Data di pubblicazione: 22/06/2011
ISBN: 9788845267529

L'autore

Jean Hatzfeld, nato nel 1949 in Madagascar, dal 1973 ha iniziato a collaborare con il quotidiano “Libération”. Reporter e corrispondente di guerra, ha lavorato in Libano, Israele, Iraq e ha coperto il conflitto in Jugoslavia e il genocidio ruandese. Ha raccolto le sue esperienze in un primo libro, L’air de la guerre (Prix Novembre 1994). Ha scritto anche un romanzo, La guerre au bord du fleuve (1999), e nel 2000 ha pubblicato un primo libro sul Ruanda, Dans le nu de la vie (Prix France-Culture 2001), in cui racconta il genocidio dal punto di vista delle vittime. Presso Bompiani ha pubblicato A colpi di machete (2004, disponibile nei Tascabili), vincitore del Prix Fémina.

Continua a leggere