Conversazione in Sicilia
Conversazione in Sicilia

Elio Vittorini

Conversazione in Sicilia

Silvestro si sente impotente di fronte alle sofferenze del genere umano. Il padre per lettera gli comunica che ha lasciato la madre per vivere con un’altra donna. Silvestro intraprende un lungo viaggio in treno da Bologna per fare visita alla madre e ritrovare il paese natale in Sicilia, abbandonato quindici anni prima. Lì accompagna la donna ad assistere i malati di malaria e di tisi e ha una riv...
Continua a leggere
Acquista su Giunti al Punto oppure acquista su: Prezzo: € 13,00
Editore: Bompiani
Collana: Classici contemporanei
Introduzione: Nadia Terranova
Photographer: Luigi Crocenzi
Copertina: Brossura con bandelle
Pagine: 204
Dimensione: 150.0 x 210.0
Data di pubblicazione: 14/04/2021
ISBN: 9788830105195
Acquista su Giunti al Punto oppure acquista su:
Editore: Bompiani
Collana: Classici contemporanei
Introduzione: Nadia Terranova
Photographer: Luigi Crocenzi
Pagine (ed. cartacea): 204
Data di pubblicazione: 14/04/2021
ISBN: 9788858791561

L'autore

Elio Vittorini nacque a Siracusa nel 1908. A ventitré anni esordì con Piccola borghesia e nel 1932 scrisse Viaggio in Sardegna, ripubblicato nel 1952 col titolo Sardegna come un’infanzia. È di quegli anni anche il romanzo Il garofano rosso, pubblicato in volume solo nel 1948. Nel 1941 uscì presso Bompiani Conversazione in Sicilia e nel 1945 Uomini e no, i suoi titoli più celebri, seguiti poi da Il Sempione strizza l’occhio al Fréjus (1947), Le donne di Messina (1949) e Diario in pubblico (1957). Con l’antologia Americana (1942) fu tra i primi traduttori della grande letteratura americana in Italia. Fondatore della rivista Il Politecnico, diresse successivamente le collane “I gettoni” per Einaudi e “Medusa” per Mondadori e i quaderni di letteratura Il Menabò insieme a Italo Calvino. Morì a Milano nel 1966. Nei Tascabili Bompiani sono disponibili Tre storie, Sardegna come un’infanzia, Americana, la nuova edizione di Diario in pubblico, Il garofano rosso, Il Sempione strizza l’occhio al Fréjus e Le donne di Messina.

Continua a leggere