Poesie e prose
Poesie e prose

Konstantinos Kavafis

Poesie e prose

Per la prima volta vengono pubblicate tutte le poesie di Konstantinos Kavafis (comprese le Poesie incompiute, mai edite in italiano) assieme alle sue prose più significative. Un volume – con il testo greco a fronte, corredato di ampi commenti, indici e una sezione iconografica – che permetterà di cogliere i molteplici aspetti di una straordinaria esperienza letteraria. Kavafis non volle mai raccog...
Continua a leggere
Acquista su Giunti al Punto oppure acquista su: Prezzo: € 48,00
Editore: Bompiani
Collana: I classici della Letteratura Europea
Curatore: Renata Lavagnini
Curatore: Cristiano Luciani
Copertina: cartonato con sovraccoperta
Pagine: 2912
Dimensione: 150.0 x 210.0
Data di pubblicazione: 23/06/2021
ISBN: 9788830101890
Acquista su Giunti al Punto oppure acquista su:
Editore: Bompiani
Collana: I classici della Letteratura Europea
Curatore: Renata Lavagnini
Curatore: Cristiano Luciani
Pagine (ed. cartacea): 2912
Data di pubblicazione: 23/06/2021
ISBN: 9788858794708

L'autore

Ultimo di nove figli, Konstantinos Kavafis è nato il 29 aprile 1863 ad Alessandria d’Egitto da una famiglia originaria di Costantinopoli. Nel 1872 dopo la morte del padre, autorevole membro della ricca colonia greca di Alessandria attivo nel commercio del cotone, si trasferisce con la madre in Inghilterra dove riceve la prima formazione in lingua inglese frequentando le scuole a Liverpool e a Londra. Rientrato in Egitto, è allievo, negli anni 1881-1882, del Liceo Ermìs, un liceo commerciale della comunità greca di Alessandria. Tra il luglio 1882 e l’ottobre 1885 il giovane Kavafis con la madre e i fratelli si rifugia a Costantinopoli, presso i nonni materni, per sottrarsi ai bombardamenti inglesi rivolti a sedare la ribellione di ‘Ora¯bı¯ Pascià. A Costantinopoli, allora capitale dell’Impero ottomano, dove ancora erano presenti le memorie del passato bizantino, Kavafis intreccia amicizie ed esordisce in poesia. Tornato nel 1885 ad Alessandria, dopo aver fatto il giornalista e il mediatore in Borsa, dal 1896 è impiegato all’Ufficio delle Irrigazioni presso il Ministero dei Lavori Pubblici. Vi resta fino al 1922, quando va volontariamente in pensione. Pochi i viaggi: nel 1897 a Parigi e Londra con il fratello John; ad Atene nel 1901, 1903, 1905 dove ha contatti con il mondo letterario della capitale greca; un ultimo viaggio, sempre ad Atene, nel 1932, qualche mese prima della morte, avvenuta ad Alessandria il 29 aprile 1933.

Continua a leggere