Restare giovani si può
Restare giovani si può

Elio Musco, Franca Porciani

Restare giovani si può

Gli studi scientifici condotti negli ultimi quindici anni hanno dimostrato che il nostro organo principe, il cervello, ha una straordinaria plasticità ed è capace di attivare nuove connessioni in qualsiasi età della vita, anche nel suo periodo più maturo, purché sia tenuto in costante allenamento e in connessione continua con l'ambiente circostante, proprio come un muscolo, che più lavora più si r...
Continua a leggere
Acquista su Amazon con i nostri punti Giunti al Punto oppure acquista su: Prezzo: € 16,00
Editore: Demetra
Collana: Medicina e Benessere
Illustratore: Annalisa Sanmartino
Illustratore: Giulia Torelli
Copertina: Brossura con bandelle
Pagine: 176
Dimensione: 14,5 x 19,5
Data di pubblicazione: 21/09/2016
ISBN: 9788844046972
Acquista su Amazon con i nostri punti Giunti al Punto oppure acquista su:
Editore: Demetra
Collana: Medicina e Benessere
Illustratore: Annalisa Sanmartino
Illustratore: Giulia Torelli
Pagine (ed. cartacea): 176
Data di pubblicazione: 21/09/2016
ISBN: 9788844048518

L'autore

Elio Musco è neuropsichiatra e geriatra. Laureato in Medicina all’Università di Messina, dopo l’esperienza di medico condotto in Aspromonte si è trasferito a Firenze all’Istituto di Gerontologia e Geriatria diretto dal professor Francesco Maria Antonini. Si è specializzato in Gerontologia e Geriatria, Malattie Nervose e Mentali, Neurofisiopatologia e Psicologia Medica. Ha lavorato tre anni in Cornovaglia alla prima Unità psicogeriatrica del Regno Unito e successivamente al St. Lawrence’s Psychiatric Hospital. Rientrato in Italia si è occupato del settore psicogeriatrico e della riabilitazione all’Ospedale I Fraticini di Firenze. È stato docente di Psicogeriatria all’Università di Firenze. 

Continua a leggere

L'autore

Franca Porciani è giornalista e scrittrice. Laureata in Medicina e specializzata in Gerontologia e Geriatria a Firenze, dopo qualche anno di esercizio della professione si è dedicata al giornalismo, prevalentemente scientifico. Ha lavorato al Corriere Medico, poi al Corriere della Sera per oltre vent’anni. È stata vicepresidente del Comitato per l’etica di fine vita della Fondazione Floriani di Milano e coordinatrice del gruppo di lavoro della Carta di Firenze, un decalogo sulla relazione medico-paziente. Il suo interesse oggi si rivolge alla riflessione culturale sulla medicina e a temi storici e di costume. Nel 2012 ha pubblicato il saggio Traffico d’organi, vecchi cannibali, nuove miserie (FrancoAngeli).

Continua a leggere