The Devil in the Kitchen
The Devil in the Kitchen

Marco Pierre White

The Devil in the Kitchen

Lo hanno definito in mille modi: Pinturicchio della cucina, profeta del gastro-punk, anarchico pazzoide. Prima di lui, l’alta cucina come la conosciamo oggi – un’esperienza dei sensi e dello spirito, una forma di arte e al tempo stesso un remuneratissimo business – non esisteva. Prima di lui non esistevano gli chef geniali, iracondi e venerati come rockstar. Marco Pierre White, maestro di Gordon R...
Continua a leggere
Acquista su Amazon con i nostri punti Giunti al Punto oppure acquista su: Prezzo: € 12,00
Editore: Giunti
Collana: Le Chiocciole
Presentazione: Andrea Petrini
Traduttore: Sara Reggiani
Copertina:
Pagine: 400
Dimensione: 125x195
Data di pubblicazione: 20/02/2019
ISBN: 9788809873698

L'autore

Marco Pierre White è nato a Leeds in Inghilterra nel 1961 da padre inglese e madre di origini italiane. Ragazzino difficile, dal carattere complesso, vittima di bullismo a scuola, lascia gli studi e inizia a lavorare quasi per caso in un ristorante: una folgorazione che lo convince a dedicare la sua vita alla cucina.
A 16 anni si trasferisce da solo a Londra e inizia una lunga e dura gavetta mettendosi presto in luce. Negli anni ’80 apre il suo primo ristorante in società con l’attore Michael Caine.

Nel 1990 pubblica un libro che diventerà una pietra miliare per l’editoria di settore e non: White Heat, un art-cook-book fotografico che lo immortala nella sua cucina.
Nel 1994 vince la terza stella Michelin: è il più giovane chef del mondo (lo rimarrà fino al 2002) e il primo chef inglese con tre stelle.

Nel 1999 si ritira. Oggi si dedica alla gestione dei suoi ristoranti diffusi in tutto il mondo, si occupa di consulenze ed è regolarmente presente in diverse trasmissioni TV, fra cui Masterchef Australia ed Hell’s Kitchen UK.
 


 

Continua a leggere