Un uomo senza patria
Un uomo senza patria

Kurt Vonnegut

Un uomo senza patria

Se non avete un vecchio amico con cui fare quattro chiacchiere la sera fumando un sigaro o bevendo un grappino, un vecchio amico che ne ha viste di tutti i colori ma che non ha perso la fiducia nella vita, ecco il libro che fa per voi. È stato pubblicato per la prima volta nel 2005, ma sembra scritto oggi. Dodici brevi saggi sulla società americana, sull’imperialismo dei suoi governi, sulle guerre...
Continua a leggere
Acquista su Giunti al Punto oppure acquista su: Prezzo: € 10,00
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili varia
Curatore: Vincenzo Mantovani
Traduttore: Martina Testa
Copertina: Brossura
Pagine: 128
Dimensione: 130x198
Data di pubblicazione: 14/10/2020
ISBN: 9788830104945
Acquista su Giunti al Punto oppure acquista su:
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili varia
Curatore: Vincenzo Mantovani
Traduttore: Martina Testa
Pagine (ed. cartacea): 128
Data di pubblicazione: 14/10/2020
ISBN: 9788858791097

L'autore

Nato nel 1922 a Indianapolis, è stato uno dei grandi maestri delle lettere americane moderne. Definito dal New York Times “il romanziere della controcultura”, ha guidato con la sua opera un’intera generazione attraverso i miasmi della guerra e dell’avidità che hanno caratterizzato la seconda metà del ventesimo secolo in America. Vonnegut si è fatto conoscere con la pubblicazione di Ghiaccio-nove, cui sono seguiti classici moderni come Mattatoio n.5 e Cronosisma. È morto a New York nel 2007. Bompiani ha pubblicato Galápagos (1985), Tutti i racconti (2019), Stringere la mano a Dio (con Lee Stringer, 2019), La colazione dei campioni (2020), Le sirene di Titano (2020), Un uomo senza patria (2020) e Piano meccanico (2020). Tutte le opere dell’autore sono in corso di ripubblicazione a cura di Vincenzo Mantovani.

Continua a leggere