Ascolta i podcast de Le Magnifiche Invenzioni!

Vuoi un breve “assaggio” de Le magnifiche invenzioni di Mara Fortuna? Alla fine di questo articolo trovi i link per ascoltare tre brani tratti dal libro e letti da Cristina Donadio, un'importante attrice teatrale che ha partecipato a tante produzioni cinematografiche e televisive di successo come la fortunatissima serie Gomorra, dove interpreta l’indimenticabile personaggio di Scianel. 
 
Il libro ci trasporta nella Napoli di fine ‘800 e nella Parigi dell’Esposizione Universale: racconta di un mondo fatto di danza, di esperimenti, di passioni, di invenzioni. L’autrice - Mara Fortuna, giornalista, scrittrice e insegnante - narra con voce vivida e poetica la vicenda di Gaetano e Tunino due giovani fratelli che vivono nel quartiere del Cavone, dove tutto puzza di miseria e anche il sole, quando ci arriva, non riesce a portare allegria. 
 
Gaetano, una promessa del balletto, è chiamato ’o ciucciariello dai suoi compagni perché è stato per anni lo sguattero del teatro, mentre Tunino, apprendista fabbro, è tormentato dagli scugnizzi di strada, che lo chiamano ’o frate d’o femminiello, ma sogna di diventare un inventore. 
 
Quando incontrano Étienne Jules Marey, scienziato francese e ideatore di un nuovo straordinario apparecchio fotografico, intravedono una possibilità di cambiamento. Insieme a un gruppo molto eterogeneo di personaggi, ciascuno dei quali è spinto da una propria forza visionaria, arriveranno fino a Parigi per la grande Esposizione Universale. 
In una sequenza di cadute e risalite, tra esperimenti di volo, la passione per la coreografia, l’invenzione del cinema e la ricerca dell’amore, le loro storie si intrecciano e si scontrano. Sempre al limite, tra il desiderio e la paura di rompere le regole. 
 
Il romanzo mixa sapientemente tra invenzione e ricerca storica: Étienne Jules Marey è realmente vissuto a Napoli negli scenari raccontati dal libro. Fisiologo e cardiologo, a lui si deve l’invenzione della prima macchina fotografica con pellicola a rulli e del fucile fotocronografico per catturare immagini in movimento.

 

Ascolta "Cristina Donadio legge Le magnifiche invenzioni – brano 1" su Spreaker.

Ascolta "Cristina Donadio legge Le magnifiche invenzioni – brano 2" su Spreaker.

Ascolta "Cristina Donadio legge Le magnifiche invenzioni – brano 3" su Spreaker.

Le magnifiche invenzioni

Mara Fortuna

Le magnifiche invenzioni

Giunti

Mara Fortuna

Le magnifiche invenzioni

Napoli, 1888. Da poco in città si è spenta l’eco del colera, ma il senso di precarietà continua a scorrere invisibile nelle vene dei suoi abitanti. È così anche per Gaetano e Tunino, due giovani fratelli che vivono nel quartiere del Cavone, dove tutto puzza di miseria e anche il sole, quando ci arriva, non riesce a portare allegria. Gaetano, una promessa del balletto, è chiamato ’o ciucciariello d...
Continua a leggere