Educazione e scuola

Insegnare la psicologia

Petter Guido

256 pagine

Si può insegnare la psicologia in vari modi. Uno è quello tradizionale della lezione. Esso, tuttavia, come viene chiarito nella pima parte del volume, può risultare davvero efficace solo se ogni tema viene presentato partendo da situazioni atte a suscitare un immediato coinvolgimento, e viene poi svolto procedendo ''per problemi'', con adeguata discussione e piccole esperienze in classe. Per i grandi temi (la percezione, l'intelligenza, il linguaggio, ecc.) è dunque importante predisporre appositi percorsi, ovvero ''unità tematiche problemiche'', di cui vengono riportati vari esempi. Questo insegnamento ''problemico'' può poi venire integrato con esperienze ''sul campo'' che gli allievi possono compiere replicando fuori dalla propria scuola alcune delle ricerche descritte nella seconda parte del volume, sulla base di indicazioni dettagliate circa gli obiettivi e le modalità di esecuzione. Un docente di psicologia o uno psicologo possono trovarsi a parlare di psicologia anche a un pubblico di genitori o di insegnanti. Ai problemi che si pongono in queste due situazioni, e ai modi più efficaci per affrontarli, è dedicata la terza parte. Il volume è dunque destinato, oltre che ai docenti di psicologia, anche a quegli studenti che si preparano a divenire psicologi e a tutti coloro che già esercitano questa professione.

Condividi
L'autore
Guido Petter Guido Petter

Guido Petter (1927-2011) è stato professore ordinario presso la facoltà di psicologia dell’Università di Padova, ha curato la traduzione e diffusione del pensiero di Jean Piaget in Italia, ed ha compiuto numerose ricerche su temi dello sviluppo cognitivo, della...

  • Una banda senza nome
  • Ci chiamavano banditi
  • Amicizia e innamoramento nell'adolescenza