ClassiciNarrativa

L’uomo è forte

Alvaro Corrado

288 pagine

Un romanzo sorprendente che rivela il lato più visionario e meno noto di Corrado Alvaro. Romanzo distopico pubblicato nel 1938, fu oggetto di censura per la sua descrizione di un sistema totalitario più cupo ancora di quello descritto successivamente da George Orwell in ''1984''. A seguito di una guerra civile tra ''bande'' e ''partigiani'' l'ingegner Dale assiste impotente all'instaurarsi di una dittatura brutale.
Con la promessa di una società giusta e forte il regime controlla ogni aspetto della vita pubblica e privata, instillando paura e sensi di colpa. Anche l'amore è considerato pericoloso per lo slancio individualistico che allontana dal bene della società. E' proprio l'amore per Barbara, figlia di una coppia di ''nemici del popolo'', che porterà Dale a essere marchiato come sospetto, poi a diventare oggetto di persecuzione psicologica e fisica fino alla sua condanna a morte. Ma il destino ha in serbo qualcosa di diverso per quest'uomo che si ostina a resistere.

Condividi
  • Editore: Bompiani
  • Collana: Tascabili Narrativa
  • Copertina: Brossura
  • Dimensione: 13x19.8cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788845298356
  • Data di pubblicazione: 25/07/2018
  • Prima edizione: 2018