Narrativa

La peste

Nuova traduzione di Yasmina Mélaouah

Camus Albert

336 pagine

Orano è colpita da un'epidemia inesorabile e tremenda. Isolata, affamata, incapace di fermare la pestilenza, la città diventa il palcoscenico e il vetrino da laboratorio per le passioni di un'umanità al limite tra disgregazione e solidarietà. La fede religiosa, l'edonismo di chi non crede alle astrazioni né è capace di ''essere felice da solo'', il semplice sentimento del proprio dovere sono i protagonisti della vicenda; l'indifferenza, il panico, lo spirito burocratico e l'egoismo gretto gli alleati del morbo.
Scritto da Albert Camus secondo una dimensione corale e con una scrittura che sfiora e supera la confessione, ''La peste'' è un romanzo attuale e vivo, una metafora in cui il presente continua a riconoscersi. Oggi da leggere e rileggere in una nuova brillante traduzione.
Titolo originale: ''La peste'' (1947).

Condividi
  • Editore: Bompiani
  • Collana: Classici Contemporanei
  • Traduttore: Mélaouah,Yasmina
  • Copertina: Brossura con bandelle
  • Dimensione: 15x21cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788845283512
  • Data di pubblicazione: 14/06/2017
  • Prima edizione: giugno 2017
L'autore
Albert Camus Albert Camus

Nacque in Algeria, dove studiò e iniziò a lavorare come attore e giornalista. Affermatosi nel 1942 con il romanzo Lo straniero e con il saggio Il mito di Sisifo, raggiunse un vasto riconoscimento di pubblico nel 1947 con La...

  • Lo straniero
  • Il mito di Sisifo
  • Caligola