8 marzo: una festa per le donne di oggi e di domani, libere e forti

Quest’anno, per la Festa della donna, vogliamo puntare sul futuro, su una nuova generazione di donne che sanno perfettamente chi sono e cosa desiderano dalla vita. Le bambine di oggi saranno le donne che domani avranno abbattuto per sempre pregiudizi e barriere, tetti di cristallo e gabbie dorate. Che non avranno bisogno né di essere principesse né guerriere, e sapranno essere sempre e soprattutto se stesse. 

A queste piccole grandi donne dedichiamo una selezione di libri un po’ per tutti i gusti. 

La super guida delle ragazze creative propone tante idee e attività per le ragazze di oggi creative, intraprendenti e determinate. Dalle attività art&craft fino alle regole per sopravvivere alle medie, al manuale della perfetta spia e tanti, tanti consigli. Ma non solo: una sezione del libro è dedicata a figure femminili che hanno fatto la storia e che possono ispirare le donne del futuro.

Sono 15 grandi donne di scienza le protagoniste del libro Ragazze con i numeri. La loro storia parla di determinazione, passione, talento e coraggio nello sfidare gli stereotipi di genere che hanno spesso relegato del donne a un ruolo secondario nel mondo della scienza. Invece donne come Rita Levi Montalcini, Margaret Mead, Hedy Lamarr, Maryam Mirzakhani, per citarne solo alcune, hanno dimostrato nei fatti il loro valore. 

Non può mancare, in un giorno come l’8 marzo, la riproposta di un libro prezioso: Le amiche che vorresti. Immaginate che bello se le protagoniste della letteratura potessero uscire dai libri e diventare le nostre migliori amiche. Beatrice Masini raccoglie le eroine della letteratura e ne traccia un profilo. Un modo molto efficace per far conoscere tanti meravigliosi romanzi a lettrici dagli 11 anni in su.

Infine due suggerimenti di narrativa, inspirati a fatti storicamente avvenuti. Le parole nel vento ripercorre, in un romanzo intenso e appassionante, la storia delle bibliotecarie a cavallo che percorrevano in lungo e in largo le strade americane ai tempi della grande depressione per portare la lettura anche nelle terre più selvagge.

Blackbird prende spunto invece dal disastro nucleare che colpì Chernobyl nel 1986 per raccontare una storia di amicizia, lealtà e solidarietà che vince ogni pregiudizio e che unisce le donne di tre generazioni. Un romanzo on the road su un viaggio che cambierà per sempre la vita delle due protagoniste. Adatto dai 12 anni in su.