Birra: un universo tutto da scoprire

Levate i calici, appassionati di birra, perché finalmente sono arrivati in libreria i libri perfetti per voi. Artigianale e non, alla spina o in bottiglia, quello della birra è un universo variegato ed entusiasmante, ricco di leggende, miti da sfatare, curiosità, tecniche e tradizioni. Una bevanda dalla storia millenaria, che ancora oggi non smette di incantare milioni di persone: basti pensare che ogni anno ne vengono consumati mille miliardi di litri in tutto il mondo. Proprio per questo motivo, vogliamo celebrarla proponendovi tre volumi di prestigio che raccontano il mondo della birra a 360°, ideali sia per intenditori sia per chi si affaccia per la prima volta alla scoperta di questa deliziosa bevanda.

Il primo libro che vi proponiamo è Birrologia di Elisabeth Pierre e Anne-Laure Pham. Passo dopo passo, le autrici smontano tutti i luoghi comuni e pregiudizi intorno alla birra, troppo spesso ritenuta un prodotto poco nobile ed elaborato. Attraverso 100 infografiche disegnate da Mélody Denturck scopriamo che la birra si degusta esattamente come i vini pregiati, che le birre bionde NON sono tutte uguali, che le sue origini risalgono addirittura intorno al 4000 a.C., e tanto altro ancora. Un vademecum perfetto per chi desideri scoprire tutti i segreti, le curiosità e le storie che si celano dietro a un calice di birra.

Chi invece è appassionato delle non filtrate, non può certo perdersi il Dizionario della birra artigianale di Richard Croasdale, una vera e propria enciclopedia di tutti i termini legati al mondo dell'artigianalità, dall'homebrewing alla carbonazione. Il libro, strutturato come un dizionario, vi permetterà di risolvere tutti i dubbi relativi alla produzione, alle tecniche e alle tipologie di birra esistenti. 

Infine, un volume per veri intenditori. Con La botanica della birra Giuseppe Caruso accompagna il lettore alla scoperta di oltre 500 specie vegetali utilizzate nel brassaggio. Lo scopo del libro è fornire un panorama scientificamente corretto ed esaustivo delle piante vascolari usate nella produzione della birra, sia oggi che in passato. Un vero e proprio database botanico-brassicolo, volto non solo a migliorare l'esperienza della degustazione, ma anche - perché no - a stimolare la creatività e l'inventiva dei produttori per sperimentare nuove combinazioni di ingredienti per le loro birre. 

Buona lettura e... alla salute!