Genitori & Figli: libri che aiutano a crescere insieme

La collana Genitori & Figli, edita da Giunti Edu, è pensata per dare un aiuto concreto alle famiglie che si trovano impegnate nell’affrontare le difficoltà, più o meno grandi, che possono emergere durante la crescita dei propri figli, dentro e fuori la scuola, con suggerimenti e indicazioni pratiche su come gestire e risolvere le crisi dei nostri ragazzi acuite dalla complessità tipiche dell’epoca che stiamo vivendo. 

Uno dei titoli della collana, ad esempio, è dedicato al rapporto tra giovani e smartphone: Mio figlio non riesce a stare senza smartphone  affronta un tema molto sentito da tanti genitori. L’utilizzo del cellulare in età evolutiva infatti è causa di molti grattacapi in famiglia. Questo volume permette di comprendere le dinamiche del mondo digitale vissuto dai ragazzi, per valutare quanto lo smartphone influenzi la vita dei nostri ragazzi e per aiutarci a intervenire in modo da migliorarne l’uso senza proibire o giudicare.

Nel volume Mio figlio tra bullismo e cyberbullismo, vittima, bullo o complice? invece, viene preso in esame il tema del bullismo nelle molteplici forme in cui può manifestarsi, specie con l’avvento di Internet e con e la diffusione dei social anche tra i più piccoli. Non è facile capire se e quando nostro figlio è vittima di bullismo o di cyberbullismo, ed è ancora più difficile rendersi conto che il bullo è proprio lui, nostro figlio. Ecco perché questo libro può essere di grande aiuto per chi vuole educare e sostenere i propri figli, vittime, bulli o complici che siano.

Alla svogliatezza nello studio e al diffuso disamore per la scuola, acuito oggi dalle difficili condizioni imposte dall’emergenza Covid, è dedicato Mio figlio non ha voglia di studiare. Il libro suggerisce strategie di studio, di lettura, di memorizzazione e di gestione del tempo per aiutare i nostri ragazzi a sviluppare amore per lo studio e soprattutto passione per la conoscenza e l’apprendimento.

Quando un figlio inizia a non mangiare nei genitori insorgono i primi timori, e se il problema persiste compaiono domande, rimproveri e sensi di colpa: “Dove abbiamo sbagliato?”. In Mio figlio ha un disturbo del comportamento alimentare viene fornita una guida per capire il significato che un comportamento alimentare alterato può avere per un bambino o un ragazzo e a rispondervi in modo adeguato, per riconoscere i campanelli d’allarme e per intervenire tempestivamente.