Romanticismo e alta moda: quando glamour e passione si incontrano

I romanzi d’amore possiedono una speciale magia: ci regalano per un momento l’illusione di vivere in prima persona le avventure e le emozioni dei protagonisti. C’è chi preferisce le storie ambientate nel passato, chi si identifica più facilmente in eroine contemporanee, ma di sicuro nessuno di noi rimane indifferente leggendo di una appassionante storia d’amore, o di intrighi per il potere e il successo, i cui protagonisti si muovono nel sofisticato ambiente dell’alta moda, tra lussi, glamour e raffinatezza. 
Se poi i romanzi ripercorrono le vite di personaggi realmente esistiti e ne rivelano aspetti sconosciuti e intriganti, il fascino di queste storie è davvero irresistibile.

Come nel caso del romanzo Merci, Monsieur Dior, di Agnès Gabriel nel quale veniamo trasportati nella Parigi del 1946 e seguiamo le vicende di Célestine che, dalla Normandia, approda nella capitale francese per fuggire da un fidanzamento infelice. Insieme a una amica, la giovane esplora Parigi, che sta risorgendo dagli orrori della guerra: le due ragazze, per sognare un po’, entrano nei più lussuosi negozi di moda come se potessero permettersi le meravigliose creazioni esposte in questi veri e propri templi dell’eleganza. Ma per Célestine il sogno si potrà avverare, perché verrà scelta dal mitico couturier Christian Dior come segretaria personale e musa. Ma, come in ogni storia romantica che si rispetti, Célestine dovrà superare molti ostacoli posti sulla sua strada da qualcuno che trama nell’ombra per ostacolare il suo legame con il suo mentore. 

Merci, Monsieur Dior

Agnès Gabriel

Merci, Monsieur Dior

Giunti

Agnès Gabriel

Merci, Monsieur Dior

1946. In fuga da un fidanzamento infelice e dalle ristrettezze della vita di provincia, Célestine lascia la Normandia per cercare fortuna a Parigi. Qui è accolta dalla sua migliore amica Marie, che lavora come cameriera e la guida attraverso la città che sta risorgendo dagli orrori della guerra. Fingendo di fare shopping nelle lussuose Galeries Lafayette, le due sognano una vita diversa. Finché Cé...
Continua a leggere

Incentrato sulla vita di Coco Chanel, è il romanzo Mademoiselle Coco e il profumo dell'amore di Michelle Marly. Il libro ripercorre la storia d’amore della mitica fondatrice dell’iconica maison Chanel per l’aristocratico Boy Capel che, pur amandola, non rinuncia al suo matrimonio di interesse. Quando Boy muore improvvisamente, Coco cade in depressione e nulla sembra più ispirarla, sebbene sia già all’apice del suo successo. Sarà nel corso di un viaggio a Venezia che il profumo inebriante di un fazzoletto risveglierà in lei la voglia di dedicare al suo amore perduto un profumo speciale.

Mademoiselle Coco e il profumo dell'amore

Michelle Marly

Mademoiselle Coco e il profumo dell'amore

Giunti

Michelle Marly

Mademoiselle Coco e il profumo dell'amore

Parigi, 1919: a trentasei anni Coco Chanel è già un’icona di stile e tutte le signore si contendono le sue audaci creazioni, simbolo di una donna moderna, sensuale anche quando indossa i pantaloni. Gli anni di povertà in cui Coco era soltanto Gabrielle, un’orfana abbandonata in un convento, sembrano ormai alle spalle, eppure le sue umili origini continuano a perseguitarla, tanto che il grande amor...
Continua a leggere

Una storia di pura fiction è invece quella proposta dall’autrice tedesca Julia  Kröhn: sullo sfondo dello scintillante mondo dell’alta moda, ambientato tra Francoforte, Parigi, Milano e New York, La casa di moda racconta le vicende di tre generazioni di donne a partire da Fanny che, all’inizio del secolo scorso, sembra aver coronato il suo sogno di diventare una stilista grazie al matrimonio con Georg König, proprietario di una grande casa di moda. Purtroppo le cose non andranno come aveva sperato. Molti anni dopo è la figlia di Fanny, Lisbeth, a raggiungere insperabilmente il successo in una Germania in macerie dopo la fine della seconda guerra mondiale. Le sue sfilate sono per l’alta società un evento imperdibile ma il suo cuore è tormentato: il marito è ancora disperso, mentre un affascinante giornalista americano è sempre più spesso al suo fianco. E dopo aver seguito con trepidazione le sorti di Lisbeth, il romanzo si conclude con la terza generazione: è la volta di Rieke, la figlia di Lisbeth, che si trova a dover combattere per salvare l’azienda di famiglia che la nonna e la madre avevano così coraggiosamente portato al successo.

Tre romanzi molto diversi tra loro, ma accomunati dalla magia degli ambienti dorati dell’alta moda, scenario perfetto per sognare di amori contrastati, lotta per la propria affermazione, passioni e colpi di scena. 

La casa di moda

Julia Krohn

La casa di moda

Giunti

Julia Krohn

La casa di moda

Francoforte, 1914. Fanny vuole diventare una stilista e il suo sogno sembra realizzarsi quando sposa Georg König, proprietario di una grande casa di moda. Ma il marito ritorna dalla Grande Guerra ridotto ormai allo spettro di se stesso e il loro amore si incrina. Fanny si sente soffocare e fugge a Parigi, la capitale della moda. Affermarsi in quel mondo elitario si rivelerà più difficile del previ...
Continua a leggere