Voci di donne nella giornata a loro dedicata

L’8 marzo è un giorno importante, che va festeggiato adeguatamente. Per questo abbiamo pensato di celebrare la Giornata internazionale delle donne attraverso la creatività delle nostre voci femminili. Perché molto è cambiato, negli ultimi anni, in campo politico e sociale, ma tanto altro c’è ancora da fare per dare il giusto valore alle donne. Noi ci proviamo così, con quello che sappiamo fare meglio: i libri.

Le regine del romance italiano e internazionale

Se vi piacciono romanzi d’amore, che fanno sognare ed evadere dalla routine, buttatevi a capofitto nelle storie della saga Le sette sorelle di Lucinda Riley che vi porteranno in giro per il mondo per seguire le vicende delle eclettiche sorelle D’Aplièse.

Se poi siete alla ricerca di grandi emozioni, Corina Bomann è l’autrice che fa per voi, con i suoi personaggi che sembrano letteralmente uscire dalle pagine per condurvi insieme a loro in un susseguirsi di colpi di scena. Lasciatevi ammaliare dalle atmosfere di inizio Novecento di Il segreto di Mathilda, L’eredità di Agneta e molti altri ancora.

Tornando in Italia, Catena Fiorello vi trasporterà nel Sud del Bel Paese con L’amore a due passi e Tutte le volte che ho pianto, due romanzi commoventi e carichi di passione.

Il divertentisimo Volevo essere una gatta morta, di Chiara Moscardelli, vi insegnerà a volervi più bene, ad accettarvi così come siete, perché ogni donna ha la propria peculiare bellezza che deve mostrare orgogliosamente al mondo senza tentare di essere qualcun altro.

Grandi scrittrici per grandi storie del brivido

Suspense, atmosfere cupe e misteri da svelare sono invece al centro dei romanzi delle nostre voci thriller.

Barbara Baraldi vi porta in un mondo di efferati criminali insieme alla protagonista dei suoi libri, Aurora Scalviati, giovane profiler emiliana che, armata di grande talento investigativo e incredibile sensibilità, sarà capace di risolvere anche i casi più spinosi e cupi.

Dall’Emilia ci spostiamo a Firenze, dove Maria Letizia Grossi presenta Valeria Bardi, la «commissaria» protagonista di L’ordine imperfetto, alle prese con un omicidio intricato nella Firenze che conta.

Vi piacciono le gelide atmosfere del Nord? Allora partire per l’Alaska insieme a Brenda Novak, e alla sua trilogia mozzafiato. Suspense, avventura, colpi di scena e una grande storia d’amore.

Se avete amato Gone Girl, il film di David Fincher, non potrete che amare La donna perfetta di Magda Stachula: molte cose nell’appartamento che Anita condivide con il marito cominciano a essere molto strane. È solo la sua immaginazione, o qualcosa sta succedendo davvero?

Tanti generi diversi, tutti declinati al femminile

Ma le voci femminili non finiscono qui! Valeria Benatti, con il suo Da oggi voglio essere felice, ci racconta la storia, struggente e delicata, di Nino, un bambino dato in affidamento.

Dai bambini si passa agli adolescenti di Lako, descritti senza filtri da Laura Bonaiuti in Non c’è posto per me, dove Grace, Lumi, Michael, Zac e Marissa sono alla ricerca di qualcosa che dia loro un senso e una speranza per il futuro. Ma per trovarlo dovranno attraversare mondi oscuri.

Oscuri come gli intrighi e i giochi di potere che devono affrontare Kate e August, protagonisti di Questo canto selvaggio e Questo oscuro duetto, dalla penna di Victoria Schwab, capace di portare il lettore in un universo di misteri e violenza che metteranno alla prova i protagonisti.

Infine, grazie a Vocabolario sentimentale, scritto e illustrato da Momusso, scoprirete che parlare d’amore non è mai stato così semplice. Un libro che dà voce alle vostre emozioni, anche le più recondite, descrivendole nel modo più originale possibile.


Oggi, come in tutti i giorni dell’anno, diamo voce alle grandi voci della narrativa femminile!