1841-1889

Nel 1841 Alessandro e Felice Paggi fondano a Firenze una tipografia e libreria editrice che partecipa attivamente al Risorgimento e si specializza nella pubblicazione di testi scolastici, per l'infanzia e i ragazzi: Carlo Lorenzini con lo pseudonimo di Collodi è uno dei suoi più prolifici autori e nel 1883 pubblica presso di loro Le avventure di Pinocchio, il libro italiano più tradotto nel mondo. Nel 1889 i fratelli Paggi cedono la proprietà dell'azienda a Roberto Bemporad (genero di Alessandro Paggi) insieme al figlio Enrico. La prematura scomparsa di Roberto, l'anno successivo, lascia l'azienda nelle mani del poco più che ventenne Enrico.

1934

Sotto la sua abile guida la libreria editrice si trasforma in una moderna impresa di livello internazionale, editrice per eccellenza di libri per la gioventù e per la scuola, di narrativa e di saggistica. Con l'avvento del fascismo inizia per Bemporad una fase molto difficile: la crisi conseguente alla decisione del governo di adottare in tutte le scuole elementari del regno il testo unico di Stato provoca l'entrata delle banche nel consiglio di amministrazione nel tentativo di superare le difficoltà economiche. Nel 1934 Enrico Bemporad viene estromesso dalla direzione della società.

1938-1949

Nel 1938, infine, le leggi razziali emanate dal regime costringono la casa editrice a cambiare ragione sociale e nome: nasce la Marzocco, che richiama l'antico emblema del Comune di Firenze (il Marzocco è il leone che regge con la zampa destra uno scudo con il giglio che simboleggia la città). È in questi anni difficili che Renato Giunti entra nella società in rappresentanza di uno dei soci e ne diviene direttore generale. Grazie al suo impegno la casa editrice avvia un processo di risanamento che lentamente la riporta a una solida stabilità economica. Nel dopoguerra la Marzocco intraprende un deciso sviluppo caratterizzato dall'acquisizione di varie case editrici: nel 1947 la Giacomo Agnelli, storica casa editrice milanese specializzata nell'editoria scolastica e nel 1949 l'Editrice Universitaria, a cui si deve l'introduzione in Italia dei maggiori studi di psicologia internazionale, che annoverava tra i suoi consulenti Cesare Musatti, Guido Petter, Alberto Marzi.

1956-1973

Divenuto proprietario e amministratore delegato della società nel 1956, Renato Giunti continua nella politica di allargamento rilevando dal fallimento, nel 1960, l'antica editrice fiorentina Barbèra, che aveva iniziato la sua attività nel 1855 distinguendosi per l'impegno culturale e per la cura tipografica delle sue pubblicazioni: fondata dal torinese Gaspero Barbèra, annoverava infatti tra i suoi autori Gioberti, D'Azeglio, Tommaseo, Capponi, De Amicis, Carducci e D'Annunzio e nel suo catalogo l'edizione nazionale delle Opere di Galileo Galilei in venti volumi. Nel 1965 viene creato il Consorzio editoriale Giunti, che raggruppa tutte le case editrici acquisite tra le quali, nel 1973, la milanese Aldo Martello, editrice di importanti e fortunate collane di narrativa e raffinati volumi d'arte.

1975-1986

Nel 1975 Sergio Giunti, figlio di Renato, succede al padre alla guida del Consorzio. Nonostante i gravi danni subiti nell'alluvione del 1966, che causa la perdita dell'intero magazzino dei libri e di tutte le attrezzature di stampa, la casa editrice continua ad allargare il proprio catalogo con nuove collane e si espande con la costituzione di nuove case editrici. Nel 1986 Sergio Giunti avvia un importante progetto editoriale nel settore periodici - nel quale era già presente grazie a «Psicologia Contemporanea», bimestrale leader del settore, e al quindicinale in abbonamento «La Vita Scolastica», leader del suo settore con oltre 70.000 abbonati paganti - lanciando sul mercato 6 testate culturali mensili distribuite in edicola e in abbonamento: «Art e Dossier», «Storia e Dossier», «Medicina e Dossier», «Musica e Dossier», «Scienza e dossier», a cui si aggiunge successivamente «Archeologia Viva», tutte con la formula innovativa "rivista dossier", una monografia a colori di approfondimento.

1990-1991

Nel 1990 nasce il Gruppo Editoriale Giunti, nel quale confluiscono le case editrici e i vari marchi editoriali acquisiti. Nel 1991 viene acquistato a Prato un complesso industriale tessile dismesso, il Fabbricone, trasformato in una moderna azienda grafica a ciclo completo: dalla fotolito alla stampa piana e roto offset, alla legatoria, al centro logistica. La nuova azienda, alla cui guida è Martino Montanarini, prende il nome di Giunti Industrie Grafiche. In quel periodo si intensifica l'azione di diversificazione: nel multimediale con la nascita di Giunti Multimedia; nella radiofonia con l'acquisizione di Radio Montebeni, nella distribuzione con la creazione di European Book Service e l'acquisizione di Orlandini S.r.l. (società specializzate nella vendita del libro nella GDO).

1991-1999

Sempre nel 1991 viene acquisita una piccola casa editrice di Verona specializzata nella manualistica, la Demetra S.r.l., destinata a diventare un caso dell'editoria italiana: dai circa 300 milioni di lire di ricavi del 1991, cresce in 10 anni fino a superare i 100 miliardi di fatturato. Nata come casa editrice, dopo aver assunto la leadership incontrastata del settore manualistica Demetra inizia ad aprire librerie in tutto il territorio nazionale. Nel settore multimediale la crescita è molto forte: viene acquisita Interactive Labs, a Genova, specializzata in formazione multimediale e vengono create The Brain Farm S.r.l. nel settore Internet, Virtual Dreams nel settore giochi e Giunti Ricerca specializzata in progetti di ricerca della Comunità europea. Nel 1995 viene costituita Art On Line S.p.A., società che detiene il portale www.artonline.it, specializzato sull'arte e tuttora leader del segmento. Nel 1996 Giunti, come capogruppo di un'associazione temporanea di impresa, vince la gara per la gestione dei servizi aggiuntivi nel Polo museale fiorentino (Galleria degli Uffizi, Galleria dell'Accademia, Museo del Bargello, Cappelle Medicee, Giardino di Boboli, Palazzo Pitti, Museo Archeologico e Opificio delle Pietre Dure). Gli altri soci dell'ATI sono Pineider Gallery, Opera Laboratori Fiorentini, Sillabe, Bassilichi, Ferragamo.

2000-2002

Nel 2000 Giunti vende il ramo d'azienda relativo al settore della scuola media superiore all'editrice La Scuola S.p.A. e nello stesso anno raggiunge la leadership con una quota del 20% nel settore della scuola primaria. Nel 2001 acquista il 100% della casa editrice Dami - leader nel settore dei libri per bambini, nota anche fuori Italia per la qualità delle illustrazioni, della grafica e dei testi unita a prezzi concorrenziali - che nel 2003 viene fusa per incorporazione in Giunti. Nel 2007 verrà acquisita anche Dami International, società che gestisce i diritti di coedizione nel resto del mondo, fusa per incorporazione nel 2008. Sempre nel 2001 compra da Hopa l'80% delle quote di Pineider Gallery S.r.l., specializzata nel merchandising museale di qualità. Nel 2002 tutte le attività multimediali di Giunti Multimedia e Giunti Ricerca vengono fuse in Giunti Labs, che diviene il principale laboratorio privato europeo di ricerca su nuove tecnologie per la formazione e l'apprendimento; la società viene ceduta nel 2010.

2003-2005

Nel 2003 Giunti Gruppo Editoriale S.p.A. cambia ragione sociale in Giunti Editore S.p.A. e l'anno successivo incorpora le attività editoriali di Demetra S.r.l., che a sua volta cambia ragione sociale in Giunti al Punto S.p.A. diventando la società che gestisce la catena delle librerie di proprietà. Nel mese di marzo 2005, vengono costituite le società Giunti Scuola S.r.l. e Giunti Distribuzione S.r.l. per la distribuzione e la logistica. Con l'acquisizione delle Librerie del Centro, nel settembre 2005 le Giunti al Punto raggiungono quota 140: un numero anche oggi in crescita che ne fa la prima catena italiana per numero di punti di vendita di proprietà e la seconda per volume di ricavi. Nel luglio 2006 si costituisce a Belgrado, in Serbia, la nuova sigla editoriale EVRO-GIUNTI con la quale Giunti Editore, grazie alla partecipazione del 50% di Evro Editore, entra direttamente nel mercato editoriale balcanico segnando una prima tappa importante nello sviluppo delle edizioni nella regione. Una scelta operata sulla base delle potenzialità di queste aree, che per cultura e mercato rappresentano una sfida interessante per il settore del libro sotto il profilo sia produttivo che distributivo. Il rafforzamento delle attività estere segue d'altronde una lunga tradizione di presenza sullo scenario internazionale: dall'inizio del '900 - a partire da Pinocchio - più di 12.000 titoli del Gruppo sono stati pubblicati in 45 lingue da 300 editori in oltre 50 paesi, per un totale di alcune decine di milioni di copie.

2006-2007

Nel settembre del 2006 Giunti entra con il 50% nel capitale di Touring Editore, casa editrice del Touring Club Italiano, dal 1894 la più consolidata associazione turistica di massa e la più affidabile fonte di materiale turistico nel nostro paese, con un catalogo di oltre 700 titoli fra guide carte e libri; nel 2010 Giunti acquisisce il controllo della società con il 51% del capitale sociale. Dal 1° gennaio 2007 Giunti avvia un accordo di distribuzione con le Edizioni Del Borgo, il cui catalogo offre titoli di parascolastica e varia per la materna e l'elementare e libri di qualità per operatori e genitori. A fine gennaio 2007 viene acquisito il 50% di Giorgio Nada Editore, casa editrice specializzata in libri e riviste a tema automobilistico e motociclistico: piloti e competizioni, tecnica, modelli e design.

Nel mese di maggio 2007 nasce GAMM, Giunti Arte Mostre Musei, una nuova società del gruppo Giunti che ha l'intento di estendere l'esperienza svolta dal settore Arte della casa editrice, nell'ambito delle mostre e della realizzazione di cataloghi. GAMM si muove a livello nazionale e internazionale contando su nuove risorse di provata esperienza nel ramo. La sua mission è di creare relazioni con enti promotori e/o ospiti di mostre d'arte per avviare collaborazioni nell'ambito di: proposta, organizzazione e cura di mostre, gestione bookshop, realizzazione di prodotti editoriali. L'Amministratore Delegato della società è Filippo Zevi. Con l'acquisizione, nel luglio 2007, del 50% della proprietà della casa editrice fiorentina Fatatrac Giunti si arricchisce di un catalogo rivolto all'infanzia caratterizzato dall'appassionata attenzione all'alta qualità dell'illustrazione.

Nel 2009 è stato acquisito il 100% del capitale sociale e la società è stata fusa in Giunti Editore e conferita alla fine del 2010 alla società controllata Del Borgo. Nell'agosto 2007 Giunti O.S. Organizzazioni Speciali, società leader nel settore dell'assessment psicologico, costituisce Eurotests Editions, casa editrice con sede a Parigi per lo sviluppo e la commercializzazione di test psicologici per il mercato francofono. Per catalogo, storia e mercato, Giunti O.S. è il primo editore italiano di test e strumenti psicodiagnostici: sviluppa infatti strumenti e metodologie d'intervento in tutti i campi, da quello clinico a quello della gestione delle risorse umane a quelli della scuola e dell'orientamento. La nuova società ha l'obiettivo di consolidare il ruolo di Giunti nel mercato della psicodiagnostica clinica e dei test per l'organizzazione e per il counseling scolastico-professionale.

Alla fine del 2007 Databank, società leader nella competitive intelligence, ha attribuito al Gruppo Giunti il riconoscimento di Company to Watch in quanto migliore competitor nel settore editoria. Quattro i punti di forza evidenziati – politica di acquisizioni/joint venture mirata allo sviluppo del business; integrazione a valle con una propria catena di librerie; ampiezza del catalogo, in particolare nell'area ragazzi; forte legame culturale con il territorio – ai quali si aggiungono l'elevata attenzione al mercato sia nazionale che internazionale in fase di acquisto di diritti d'autore; gli alti standard qualitativi in fase di editing editoriale, di grafica e di stampa; il forte impulso al presidio dei principali canali di commercializzazione (librerie, GDO, edicola e online); il crescente utilizzo della leva promozionale e pubblicitaria e della partecipazione alle principali fiere del settore. Nello stesso periodo Giunti Editore entra in Editoriale Fiorentina, casa editrice del Corriere Fiorentino (edizione locale del Corriere della Sera) con una quota del 12,5%. La società è controllata da RCS e partecipata da alcune fra le più importanti aziende toscane. Sergio Giunti ne è il Presidente.

2008-2009

Nel marzo 2008 Giunti acquisisce il 60% di Motta Junior – catalogo caratterizzato da grande qualità letteraria e formativa – rafforzando ulteriormente la leadership nel settore dell'editoria per ragazzi che già detiene attraverso i marchi Dami Editore, Giunti Junior, Giunti Kids, Touring Junior e Fatatrac. Nel 2009 è stato acquisito il 100% del capitale sociale e la società è stata fusa in Giunti Editore. Nel giugno 2008 viene acquisito anche il 50% di Edizioni del Borgo s.r.l., del quale Giunti curava la distribuzione dal gennaio 2007. Nel 2010 Giunti Editore acquisisce il 51% della società. Nell'autunno viene siglato un accordo per l'acquisizione del 60% di Editoriale Scienza, casa editrice triestina specializzata in divulgazione scientifica per bambini e ragazzi con grandi libri di scienza, libri-gioco e manuali pratici di esperimenti. Sul fronte della produzione e distribuzione l'accordo diviene operativo nel gennaio 2009. Nell'aprile 2009 Giunti Editore acquisisce da Albin Michel Editions De Vecchi Editore, consolidando così la leadership nel settore della manualistica e della divulgazione che già deteneva con il marchio Giunti Demetra. Sempre nell' aprile 2009 sigla un'intesa con l'Associazione Slow Food attraverso la quale Giunti Editore acquisisce una partecipazione del 20% nel capitale di Slow Food srl. L'accordo, finalizzato alla diffusione di una cultura dell'alimentazione ancorata alla tradizione e al territorio, prevede lo sviluppo di molti progetti in coedizione tra i quali la realizzazione di una collana di libri di scuola di cucina.

Da settembre 2009 la rete commerciale Giunti distribuirà i titoli pubblicati da Slow Food Editore e vengono attivate sinergie tra le librerie "Giunti al Punto" di tutta Italia e le Condotte di Slow Food. Nello stesso anno Giunti diventa azionista di riferimento insieme a Costa Edutainment e al Gruppo Abete di Civita Servizi S.r.l., la società nata per cogliere le nuove opportunità di intervento da parte di soggetti imprenditoriali nel settore dei beni culturali, con l'obiettivo di dar vita ad un "operatore globale" capace di offrire servizi integrati nel settore. In giugno viene siglato con Emmelibri (Gruppo Messaggerie Italiane) un accordo per dar vita a una nuova società per la vendita e la commercializzazione del libro. Nella società – a quote paritetiche del 50% – i soci conferiranno le seguenti partecipazioni azionarie: 100% di Librerie Giunti al Punto; 82% di Opportunity; 100% di Fastbook (che include ingrosso e Librerie Ubik); 100% di IBS (Internet Bookshop); 50% di Altair (Librerie Melbookstore), che successivamente diventerà il 75%; nascerà così un polo di vendita e commercializzazione del libro che coprirà tutti i canali del mercato trade: dalla GDO all'e-commerce, dalle librerie in franchising all'ingrosso, dai megastore alle piccole librerie locali.

2010

Il 18 gennaio 2010 viene costituita la nuova società AGiunti e Messaggerie. A marzo dello stesso anno Giunti entra con il 20% nel capitale di Simplicissimus Book Farmz, startup fondata nel giugno 2006 da Antonio Tombolini che ne è l'attuale amministratore delegato. La Simplicissimus Book Farm (sede legale e uffici a Milano e sede operativa a Loreto, nelle Marche) è stata la prima realtà imprenditoriale italiana ad individuare nell'emergere delle nuove tecnologie di visualizzazione basate su inchiostro elettronico il punto di svolta che avrebbe dato finalmente vita ad un vero mercato degli ebook. Il 2 giugno 2010 Sergio Giunti riceve il premio "Lombard Elite" in occasione dei Company Awards 2010 di Milano Finanza. Il Presidente del Gruppo Giunti ottiene il riconoscimento, conferito per la prima volta a un Editore, per l'efficace strategia commerciale anche attraverso joint ventures, il successo delle acquisizioni strategiche e la proiezione verso settori innovativi. Il 15 luglio 2010 viene costituita la nuova società Black Velvet s.r.l., di cui Giunti detiene il 60%. Il marchio Black Velvet, presente sul mercato già da molti anni, rappresenta una delle poche realtà editoriali in Italia con competenze specifiche nel settore dei fumetti e pubblicazioni dei grandi maestri del fumetto italiano ed internazionale come Crepax e Trudeau. L'attività editoriale della nuova società, con i cofondatori Omar Martini e Sergio Rossi, sarà focalizzata sulla produzione di graphic novel. Nel 2010 Giunti Editore riceve nuovamente da Databank il riconoscimento di "Company To Watch" per le performance ottenute e, nella classifica per ordine di fatturato degli editori, Giunti risulta stabilmente al 4° posto dopo Mondadori, RCS e De Agostini.

2011

A febbraio 2011 Giunti Scuola, la società di Giunti Editore leader nel settore dell'editoria scolastica, conferisce il ramo d'azienda della scuola media in una nuova società: Giunti e Tancredi Vigliardi Paravia Editori S.r.l; una società partecipata al 60% da Giunti Scuola e al 40% da Tancredi Vigliardi Paravia, che ne sarà anche il Presidente. Nello stesso anno, Giunti Editore riceve da Databank il riconoscimento di "Company To Watch 2010" per le performance ottenute e, nella classifica per ordine di fatturato degli editori, Giunti risulta stabilmente al 4° posto dopo Mondadori, RCS e De Agostini.

2011-2012

Giunti Scuola conferisce il ramo d'azienda “scuola media” in Giunti e TVP Editori, con l’obiettivo di diventare – insieme al socio e presidente Tancredi Vigliardi Paravia, editore scolastico di grande prestigio e tradizione – un importante punto di riferimento nell’editoria scolastica per la scuola media inferiore e superiore. Il Gruppo avvia una riorganizzazione societaria che porta alla fusione per incorporazione di Giunti Servizi e Giunti Distribuzione in Giunti Editore.

2013

Giunti Editore consolida la terza posizione di mercato dopo Arnoldo Mondadori Editore e RCS Libri con una quota in notevole progresso. Il Gruppo lancia 550 novità e 500 ristampe, con un catalogo di ebook in forte crescita. Prosegue il notevole successo delle collane di Peppa Pig che negli ultimi due anni hanno venduto milioni di copie. Nella narrativa si segnala il forte investimento su autori italiani e stranieri e la case history del 2013, Nessuno sa di noi: una storia vera, un’autrice pressoché esordiente che raggiunge le 100.000 copie vendute ed entra nella cinquina finalista del Premio Strega. La controllata Giunti e Tancredi Vigliardi Paravia Editori e Istituto dell’Enciclopedia Italiana Giovanni Treccani stipulano un accordo per la produzione a marchio congiunto di libri scolastici cartacei e digitali, destinati alla scuola secondaria di secondo grado. Primo prodotto dell’accordo il Dizionario della Lingua Italiana 2014– Treccani / Giunti TVP con un’app gratuita per iOs e Android. Giunti Editore acquisisce il 30% di Studio Campedelli, azienda di produzione di programmi televisivi e lungometraggi animati con pluriennale esperienza nelle co-produzioni internazionali, per creare contenuti dedicati al target bambini e ragazzi che coniugano finalità ludiche ed educative, in un’ottica di entertainment management. Giunti e Studio Campedelli intraprendono un importante progetto di sviluppo in cartone animato del personaggio Topo Tip, successo editoriale da oltre 1 milione e mezzo di copie vendute in Italia, 31 coedizioni e 8 milioni di copie vendute nel mondo. La serie TV (52 puntate) debutterà sullo schermo a fine 2014, in Italia sui canali RAI e in Germania sul canale Super RTL, mentre sono in corso le negoziazioni per le vendite in tutto il mondo.

2014-2015

Maggio - Giunti Editore e AMAZON annunciano un accordo di collaborazione per il lancio di un innovativo modello di libreria, dove la lettura digitale si unisce a quella tradizionale. In tal modo i clienti di Giunti al Punto potranno scoprire e acquistare gli eReader Kindle in tutti i 173 punti vendita Giunti. Grazie a questo accordo, verrà resa disponibile la più vasta selezione possibile di libri ed eBook oltre ad una grande innovazione digitale, aggiungendo il Kindle Store italiano e il negozio online Giunti alla tradizionale offerta di Giunti al Punto.

Settembre - Giunti Editore perfeziona un accordo con DISNEY ITALIA per l’acquisizione del ramo di azienda Book Publishing in Italia. Dal 1° ottobre 2014 Giunti è l’editore dell’ampio parco di libri cartacei e digitali oggi pubblicati con il marchio Disney Libri e di quelli cartacei a marchio Marvel e Lucasfilm, che integreranno il già vasto catalogo di oltre 8.000 titoli di Giunti Editore. Con questa acquisizione Giunti Editore conferma la propria leadership in Italia nel segmento dell’editoria per bambini e ragazzi. È presente con i marchi di proprietà Giunti Kids, dedicato ai bambini dai 2 ai 6 anni, Giunti Junior, specializzato nella narrativa di qualità con autori italiani e stranieri, Dami e Motta Junior. Si aggiungono poi i marchi Edizioni del Borgo, rivolto alla scuola dell’infanzia e primaria, e Editoriale Scienza, casa editrice triestina specializzata in divulgazione scientifica per bambini e ragazzi.