I vostri animaliNarrativa

Vicini alla terra

Storie di animali e di uomini che non li dimenticano quando tutto trema

Silvia Ballestra

Gli amici animali che sopravvivono sono una piccola consolazione, un piccolo sollievo: un ricordo di chi non c’è più ma a quelle bestiole teneva tantissimo.
È il caso di Lola, una cagnolina dal pelo lungo bruna con le zampette marroni, dallo sguardo vivacissimo. Sparisce dal palazzetto dello sport di Amatrice: era stata portata lì dopo esser stata estratta dalla casa dove Valerio ha perso moglie e due figli.
144 pagine
Disponibile anche: eBook

Un omaggio commosso e coraggioso a un pezzo d’Italia bellissima e ferita, ai suoi abitanti umani e non, da parte di una scrittrice forte e fiera come la sua terra.

Vicini alla Terra è il nuovo libro di Silvia Ballestra che racconta le storie di veterinari e volontari che negli ultimi mesi del 2016 si sono dedicati al salvataggio degli ultimi, gli animali smarriti e bisognosi, dopo il terremoto che, con le sue scosse, ha devastato la campagna appenninica del centro Italia.

Questo romanzo-reportage si sviluppa attraverso le storie di salvataggio degli animali che lo abitano. Infatti, dalle scosse di agosto 2016 l'ENPA, l'Ente nazionale protezione animali, è stato sul campo, per salvare e recuperare gli animali che con la loro presenza contribuiscono a tenere in vita le campagne dell'Appennino: cani, gatti, mucche, cavalli, pecore, galline...

Queste pagine ci ricordano con forza che una parte della nostra economia è ancora, nonostante tutto, inscindibilmente legata alla campagna e agli animali. Sono questi ultimi e i loro allevatori a presidiare un Appennino ormai sempre meno popolato. Un libro per aprire gli occhi e non dimenticare.

Il Venerdì di Repubblica

QN - Quotidiano Nazionale

HuffingtonPost

Il Sole 24 Ore - Guido Minciotti

La Stampa, TuttoLibri

Il Messaggero - intervista

Il Manifesto

L'Unità

Avvenire

Il Manifesto di Bologna

Amici Pet - intervista

Corriere.it

SkyTg24

RivieraOggi

Dicono del libro

Una lettura che può servire a non dimenticare e che non dimentica: i diritti d’autore del libro saranno destinati, sotto forma di materiale didattico, alle scuole dei centri colpiti dal terremoto. Guido Minciotti, Il Sole 24 Ore Una sorta di diario speciale in cui l’autrice marchigiana racconta un territorio sventrato e distrutto partendo proprio dalle storie degli animali che vivevano lì come i loro padroni. [...] Le storie semplici e importanti di quegli animali smarriti e bisognosi di cure, sentinelle tristi in una terra sconvolta, le ritroverete in queste pagine piene di tristezza e di speranza, decine e decine di storie che non vi potranno lasciare indifferenti e che vi faranno constatare che delle volte, quelli che sono considerati gli ultimi, in realtà, sono i primi. Giuseppe Fantasia, Huffingtonpost Un libro che ruota attorno al dramma del terremoto, che ne assorbe tutta la sofferenza per condensarla in un racconto fatto di storie. Storie che, questa volta, non parlano solo di uomini ma anche di quegli animali domestici che, lo dice la parola stessa, sono “casa”. Un’impresa forte e coraggiosa,
che nasce dall’urgenza di raccontare un territorio ferito. Giulia Ciarapica, Il Messaggero
È un libro prezioso perché disvela attimi pregiati con testimonianze che non drammatizzano ma narrano storie sfacciatamente spontanee, prive di parole e mosse da un autentico sentimento di tornare a vivere. Nel mezzo c'è il paesaggio trasformato. Luca Pakarov, Il Manifesto C’è una luce che brilla in “Vicini alla terra“. Quella stessa luce che conosciamo tutti, nei momenti più difficili: la speranza, la voglia di vivere, la passione che riemerge all’improvviso, spesso appigliata alle piccole buone cose ignorate magari quando tutto va al meglio. È un libro che parla del terremoto, dunque funestato da drammi, morti, dolore. Eppure il timbro della scrittrice marchigiana affiora con evidenza, nonostante il tono sobrio, forse per il contrasto che si registra con la triste vicenda narrata che ha sconvolto l’Appennino Centrale a partire dal 24 agosto. La tensione di “Vicini alla terra“, come spesso si legge nei libri della Ballestra, sfocia in una vena ottimistica: come se valga sempre la pena di vivere appieno la vita. Nonostante tutto. Nonostante il terremoto. Pier Paolo Flammini, RivieraOggi Un omaggio a un pezzo bellissimo d’Italia, ai suoi abitanti umani e non. Andrea Dambrosio, SkyTG24 Un libro sull’enorme lavoro dei volontari Enpa, i cui diritti d’autore andranno tutti, sotto forma di materiale didattico, alle scuole delle zone terremotate. Senza dimenticare i cani da salvataggio, che hanno scavato insieme ai soccorritori fino a non aver più fiato. Costanza Rizzacasa d’Orsogna, Corriere.it «Vicini alla terra di Silvia Ballestra suona come una preghiera [...] è un accorato appello per non dimenticare e rimanere uniti nonostante tutto».
Stefania Massari, HuffingtonPost
Condividi
  • Editore: Giunti
  • Collana: Scrittori Giunti
  • Copertina: Brossura con bandelle
  • Dimensione: 14x21.5cm
  • Lingua: Italiano
  • ISBN - EAN: 9788809850545
  • Data di pubblicazione: 2017
  • Prima edizione: febbraio 2017
L'autore
Silvia Ballestra Silvia Ballestra

Silvia Ballestra, marchigiana, vive e lavora a Milano. È autrice di romanzi, raccolte di racconti, saggi e traduzioni, pubblicati per i maggiori editori italiani. Fra i suoi libri, tradotti in varie lingue, il long seller Compleanno dell’iguana, Gli Orsi...